Laboratori

Ne abbiamo per tutti: asilo nido, scuola primaria, secondaria di I e II grado.

Asilo nido

Officina del colore

I bambini verranno introdotti nel mondo del Museo e invitati a osservare tutto ciò che li circonda. Successivamente l’operatore metterà a disposizione dei bambini della verdura, frutta ed elementi naturali che verranno utilizzati per estrarre colori naturali e dipingere fantasiosi quadri.

Il libro dei cinque sensi

Utilizzando svariati materiali sia naturali che artificiali forniti dall’operatore o raccolti nel parco i partecipanti potranno realizzare un “libro sensoriale”, che consentirà di esplorare l’universo dei cinque sensi attraverso un’esperienza creativa che coinvolge la sfera fisica ed emotiva.

Scuole dell’infanzia

L'alveare del Parco

I bambini conosceranno le api e il loro regno: l’alveare, le regole e le leggi che lo governano, le diverse api che lo abitano. Ognuno realizzerà la propria ape e insieme si terminerà con un goloso assaggio di diversi tipi di miele.

Echi del passato: la Preistoria

I bambini verranno divisi in tribù: ogni tribù dovrà raccontare la propria storia, dipingendola su una parete di “roccia”. In seguito,  ognuno realizzerà il proprio monile d’argilla in ricordo della giornata.

Caccia al tesoro di Villa Gina

Caccia al tesoro legata da una narrazione fiabesca ideata sulla storia di Villa Gina e dei suoi abitanti fantastici. I partecipanti dopo aver superato le varie prove costruiranno il loro personale “tesoro”.

Il Mostro del Fiume Adda

Partendo dall’osservazione dei pesci che abitano il fiume Adda, ogni partecipante realizzerà un disegno da colorare e decorare con elementi naturali da mostrare ai suoi amici e compagni.

Scuola Primaria

L'argilla del fiume

Elemento naturale quasi magico, grazie all’argilla l’uomo è riuscito a plasmare strumenti importantissimi per la sua sopravvivenza nel tempo. In questo laboratorio realizzeremo un vaso a ciotola, tipico delle popolazioni che abitavano un tempo queste stesse terre.

Archeobiologi per un giorno

Utilizzando svariati materiali sia naturali che artificiali forniti dall’operatore o raccolti nel parco i partecipanti potranno realizzare un “libro sensoriale”, che consentirà di esplorare l’universo dei cinque sensi attraverso un’esperienza creativa che coinvolge la sfera fisica ed emotiva.

Il pane degli antichi

Introduzione teorica sulla nascita dell’agricoltura, sul ciclo del grano e sulle fasi di lavorazione che permettono di ottenere la farina. Nella parte pratica i partecipanti macineranno i cereali con macine e macinelli in arenaria, setacceranno e separeranno la farina dalla crusca ed infine prepareranno il pane preistorico.

La civiltà del Fiume

I partecipanti verranno guidati alla realizzazione di una piccola palafitta divisi in gruppi. Agli alunni dovranno verranno forniti i materiali necessari alla costruzione di questa antica abitazione e grazie ad un lavoro di collaborazione e di divisione dei compiti riusciranno a ricostruire un modellino di una palafitta stabile e duratura.

Il curatore pasticcione del MUVA

Nel magazzino del museo tutto è in disordine: il curatore ha sbadatamente mescolato tutti i reperti e avrà bisogno di aiuto per riclassificarli. Il laboratorio permetterà di approfondire le caratteristiche delle varie epoche storiche e le evoluzioni tecnologiche.

Sopravvivenza nella natura

Questa attività è rivolta a bambini delle classi IV e V. Saranno ricreati scenari dove i partecipanti affronteranno prove di abilità, in cui dovranno dosare esperienza personale e collaborazione. Mettiamoci tutti insieme alla prova immersi nella natura.

Il tesoro del naturalista

Siamo davanti a una caccia al tesoro che include momenti di indagine e soluzione di enigmi, che porterà i partecipanti a confrontarsi con le tematiche proprie del Museo e dell’ecosostenibilità per poter rintracciare la soluzione finale.

Lo studio del naturalista

Attraverso la costruzione di un piccolo erbario, ogni partecipante potrà comprendere e annotare le principali caratteristiche e le curiosità delle specie vegetali che popolano il territorio del Parco Adda Nord.

Echi del passato

I bambini verranno divisi in tribù: ogni tribù dovrà raccontare la propria storia, dipingendola su una parete di “roccia”. In seguito,  ognuno realizzerà il proprio monile d’argilla in ricordo della giornata.

Scuola Secondaria di I Grado

La civiltà del Fiume

I partecipanti verranno guidati alla realizzazione di una piccola palafitta divisi in gruppi. Agli alunni dovranno verranno forniti i materiali necessari alla costruzione di questa antica abitazione e grazie ad un lavoro di collaborazione e di divisione dei compiti riusciranno a ricostruire un modellino di una palafitta stabile e duratura.

Archeobiologi per un giorno

Utilizzando svariati materiali sia naturali che artificiali forniti dall’operatore o raccolti nel parco i partecipanti potranno realizzare un “libro sensoriale”, che consentirà di esplorare l’universo dei cinque sensi attraverso un’esperienza creativa che coinvolge la sfera fisica ed emotiva.

Giochi senza frontiere

Verranno formati dei gruppi, di 6 partecipanti. Ognuna di queste squadre dovrà affrontare delle sfide in cui solo grazie all’utilizzo di intelligenza, coordinazione tra membri e intuito riusciranno a superarle. Team building studiato per ragazzi delle scuole secondarie.

Vasi preistorici

Il laboratorio prevede un’introduzione teorica sulle diverse fasi della lavorazione dell’argilla. Successivamente i partecipanti diventeranno vasai preistorici utilizzando la tecnica del colombino.

Bushcraft

I partecipanti avranno la possibilità di cimentarsi in varie attività, dalla creazione di ripari alla scoperta dei primi rudimenti di cartografia, alla costruzione di ripari e attività di sopravvivenza. I partecipanti saranno divisi in squadre e verrà messa alla prova la loro capacità d’aggregazione e di risoluzione dei problemi in ambienti limitati e con poche risorse.

H2O, ti scopro

Nel corso del laboratorio verranno spiegate le caratteristiche principali dell’acqua, verrà promosso il concetto di acqua come bene comune e si cercherà di sensibilizzare i ragazzi verso un uso responsabile. Un apprendimento legato ai sensi, vicino alle esperienze del quotidiano: attraverso alcuni esperimenti si affronterà la conoscenza degli alunni sul tema, base dalla quale partire per individuare le proprietà dell’acqua e le buone prassi che regolano il suo utilizzo.

Lo scheletro umano

Messi di fronte a un vero scheletro umano (archeologico) i partecipanti ne riconosceranno le ossa, le riorganizzeranno, le classificheranno e proveranno ad individuare le caratteristiche salienti o i segni particolari lasciati da alcune malattie o da lavori usuranti. L’attività si conclude con un dibattito sulle varie considerazioni e sulle varie ipotesi emerse durante lo studio dei resti ossei.

Scuola Secondaria di II Grado

Giochi senza frontiere

Verranno formati dei gruppi, di 6 partecipanti. Ognuna di queste squadre dovrà affrontare delle sfide in cui solo grazie all’utilizzo di intelligenza, coordinazione tra membri e intuito riusciranno a superarle. Team building studiato per ragazzi delle scuole secondarie.

Laboratorio di archebiologia

Ai partecipati saranno forniti manuali di confronto realizzati ad hoc per questa attività e le conoscenze tecniche degli esperti per poter ricostruire clima, usi, vegetazione e fauna di un sito archeologico. I partecipanti setacceranno i sedimenti di terra forniti dagli operatori, disegneranno e classificheranno i resti vegetali quali semi, frutti e carboni in essi conservati impiegando atlanti di confronto.

Bushcraft

I partecipanti avranno la possibilità di cimentarsi in varie attività, dalla creazione di ripari alla scoperta dei primi rudimenti di cartografia, alla costruzione di ripari e attività di sopravvivenza. I partecipanti saranno divisi in squadre e verrà messa alla prova la loro capacità d’aggregazione e di risoluzione dei problemi in ambienti limitati e con poche risorse.

Lo scheletro umano

Messi di fronte a un vero scheletro umano (archeologico) i partecipanti ne riconosceranno le ossa, le riorganizzeranno, le classificheranno e proveranno ad individuare le caratteristiche salienti o i segni particolari lasciati da alcune malattie o da lavori usuranti. L’attività si conclude con un dibattito sulle varie considerazioni e sulle varie ipotesi emerse durante lo studio dei resti ossei.

Non perdiamoci

di vista

Scrivici per qualsiasi informazione:
risponderemo il prima possibile.

Se vuoi prenotare una visita o un'attività, scrivici tutte le informazioni necessarie.

 

Vieni a trovarci

Via Padre Calvi Benigno, 5
20056, Trezzo sull'Adda, Milano

z

Facci uno squillo

(+39) 349 092 2069

(+39) 347 353 3085

 

v

Inviaci una mail

muva.adda@gmail.com